Abbiamo sposato la causa dei Volontari dell'Esercito (P4)

ATTO CAMERA

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/05138

Dati di presentazione dell'atto

Legislatura: 18
Seduta di annuncio: 324 del 08/04/2020

Firmatari

IN CORSO
Atto Camera
Interrogazione a risposta scritta 4-05138 presentato  da Paolo Russo testo di Mercoledì 8 aprile 2020, seduta n. 324
Primo firmatario: RUSSO PAOLO
Gruppo: FORZA ITALIA - BERLUSCONI PRESIDENTE
Data firma: 08/04/2020
Destinatari Ministero destinatario:
Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DELLA DIFESA delegato in data 08/04/2020
Atto Camera
Interrogazione a risposta scritta 4-05138 presentato daRUSSO Paolotesto di Mercoledì 8 aprile 2020, seduta n. 324

PAOLO RUSSO, BAGNASCO, BATTILOCCHIO, BIANCOFIORE, CASSINELLI, D'ATTIS, DALL'OSSO, FASCINA, FITZGERALD NISSOLI, GIACOMETTO, LABRIOLA, MAZZETTI, MILANATO, NAPOLI, PELLA, PETTARIN, POLIDORI, RIPANI, RUFFINO, SACCANI JOTTI, SARRO, SCOMA e SQUERI.  

- Al Ministro della difesa. - Per sapere - premesso che:

per fronteggiare l'emergenza sanitaria del Covid-19, i volontari in ferma quadriennale stanno fornendo il loro straordinario contributo per supportare i cittadini nella gestione della grave crisi epidemiologica;

la disciplina speciale dei volontari di truppa, prevista dal decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 (codice dell'ordinamento militare), reca, tra le altre norme, lo status giuridico dei militari in ferma prefissata quadriennale, ivi compreso l'avanzamento di carriera;

nello specifico, ai sensi dell'articolo 878 del codice dell'ordinamento militare, i volontari in ferma prefissata delle Forze armate sono militari in servizio temporaneo e, come tali, non sono legati a rapporto di impiego, ma solo a rapporto di servizio per la durata della loro ferma;

ai sensi dell'articolo 700 del codice dell'ordinamento militare, possono partecipare ai concorsi per il reclutamento dei volontari in ferma quadriennale i volontari in ferma prefissata di un anno, ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo;

nel mese di aprile 2019 è stata resa nota la procedura concorsuale per l'immissione nei ruoli dei volontari in servizio permanente delle Forze armate, per il 2017, 2018 e 2019 dei volontari in ferma prefissata quadriennale con decorrenza giuridica 30 luglio 2013 (1° immissione 2013) e 31 dicembre 2013 (2° immissione 2013);

la presentazione delle domande di partecipazione alla procedura concorsuale citata è stata rinviata, nell'arco di undici mesi, per sei volte e l'ultimo avviso del 9 marzo 2020 ha reso noto che i termini per la presentazione delle domande sarebbero stati pubblicati mediante avviso del 30 marzo 2020;

allo stato attuale, i volontari in ferma quadriennale non hanno ricevuto alcuna comunicazione in merito alla procedura concorsuale citata che, come appena riportato, ha subito un notevole rallentamento delle tempistiche, generando, in questo modo, incertezza sul futuro lavorativo dei volontari dopo più di otto anni di servizio;

ad avviso dell'interrogante, è evidente come le lungaggini burocratiche riguardanti le procedure di immissione in servizio permanente siano in contrasto con l'articolo 97 della Costituzione, poiché le tempistiche in questione non rispondono ai criteri di efficienza e buon andamento della pubblica amministrazione, principi ai quali la giurisprudenza costituzionale ha riconosciuto il valore di parametro di legittimità delle scelte discrezionali effettuate dal legislatore nell'organizzazione degli apparati e dell'attività amministrativa -:

se il Ministro interrogato, nell'ambito delle proprie competenze, non intenda adottare tempestivamente le opportune iniziative al fine di definire tempistiche certe in merito all'immissione, nei ruoli dei volontari in servizio permanente delle Forze armate, dei volontari in ferma prefissata quadriennale che, con spirito di servizio, continuano a servire il Paese anche oltre i confini nazionali.
(4-05138)

Precedenti iniziative in difesa dei VFP4 del Sindacato LRM

Oggetto: comunicato stampa LiberaRappresentanza dei Militari (L.R.M.

Bene ma non benissimo!

Come noto, nella giornata di ieri sul sito del Ministero della Difesa, nella sezione concorsi on line, è stata diffusa una nota che al punto 1 cita testuali:

Si rende noto che la domanda di partecipazione o la rinuncia all'immissione nel ruolo dei volontari servizio permanente dell'Esercito, per il 2019, dei volontari in ferma prefissata quadriennale in rafferma biennale reclutati ai sensi del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 (circolare n. M_D GMIL REG2019 0248121 del 4 aprile 2019) con decorrenze giuridiche 30 luglio 2013 e 31 dicembre 2013 può essere presentata dal 20 maggio 2020 all'8 giugno 2020.

A seguito di questa nota la reazione dei nostri Volontari che, da un parte tirano un sospiro di sollievo apprendendo l'uscita del bando di concorso, ma dall'altra c'è lo sconforto in quanto non è dato sapere quale sia il numerico dei posti messi a concorso.

I nostri Volontari risorse per l'intera Forza Armata, sia in termini d'età che di professionalità si ritrovano ancora oggi a "segnare il passo" 7-8-10 anni! prima di transitare in servizio permanente.

Come più volte ribadito dal nostro Sindacato, queste donne e questi uomini, padri e madri di famiglia o comunque giovani con la voglia di mettere in sicurezza il loro futuro, meritano maggiore celerità minore burocrazia e giusta informazione piuttosto che una semplicemente nota a pié di pagina.

Sono le stesse Donne e gli Stessi uomini che non hanno mai abbassato la guardia e tanto meno l'hanno fatto in questo periodo storico che l'Italia tutta e la Forza Armata si è trovata a fronteggiare.

Ad oggi il personale rimasto fuori da graduatoria tra le due immissioni è di circa 700 unità e i posti messi a disposizione attualmente è circa di 108 unità,

Si auspica dunque che sia stato fatto già quanto chiesto più volte in diverse occasioni da parte di questo Sindacato e che i numeri messi a disposizione saranno sufficienti a far transitare tutti i meritevoli in servizio permanente effettivo senza procrastinarne ulteriormente o dilazionarne i tempi.

Sono la nostra forza, ma soprattutto saranno il vostro futuro.

Il Direttivo Nazionale

La Commissione Graduati e Volontari VFP/4